• Silvia Pecora

Dovuto al gatto rosso di Alberto Bellocchio

Updated: Jul 14

I gatti narrati da Alberto Bellocchio appaiono vividi e colti nella loro insondabile psicologia, ciascuno con una precisa personalità, ribattezzati secondo i personaggi del celebre romanzo di Philip Roth Pastorale americana.


Il carismatico Rosso, Nerino, Pigola, e poi Cenerella, Pazù… gatti di casa e non, raccontati da Alberto Bellocchio, narratore in versi, capace di mescolare prosa e poesia, autobiografia e teatro. Ma non solo gatti: lucido, ironico, divertente, il narratore mescola assieme felini e umani, intrecciando sapientemente ricordi personali, riflessioni, storie di vita.


Alberto Bellocchio, “fratello d’arte” di Marco, il celebre regista, e di Piergiorgio, fondatore e direttore della rivoluzionaria rivista trimestrale “Quaderni piacentini”, ha al suo attivo diverse pubblicazioni e raccolte, prestigiosi premi letterari, alcune trasposizioni in teatro. Ha pubblicato per Il Saggiatore, Moretti&Vitali, Lietocollelibri e Edizioni Effigie.





9 views0 comments